Postal Address: FRANCISCAN CENTRE OF CHRISTIAN ORIENTAL STUDIES 12, Bendaqa str. - POB 381, 11511 - Cairo, EGYPT
Tel: +20-2-25909906; Fax: +20-2-25928694 - E-mail: fccos5@fccos-cairo.org

Franciscan Centre of Christian Oriental Studies
Centro Francescano di Studi Orientali Cristiani

SOC Monographiae 17


B. Pirone, Vita di San Macario. Edizione, introduzione e traduzione, Cairo 2008

Pagine 258



Dalla Prefazione:

Dai documenti antichi risulta che san Macario il Grande, detto anche Macario l'Egiziano! per distinguerlo da san Macario d'Alessandria, fondatore del celebre centro monastico di Scete o della valle della Nitria, conosciuta pure sotto il nome di Valle del Boraco o Wadi al-Bawraq, nacque forse intorno al 300 e morì all'età di novantasette anni. La sua vita conobbe delle tappe centrali, che contribuirono, ciascuna, ad accentuare un particolare momento del suo percorso o agone spirituale. Nacque in un villaggio a nome Shishwir, da due pii genitori, Abramo il padre e Sara la madre. Già cammelliere, sì che alcune fonti è così che lo distinguono tra la gente addetta all'estrazione e al trasporto del salnitro dalla valle del Boraco alle fertili rive del Nilo, all'età di ventinove o trenta anni, dopo un forzato e mai consumato matrimonio da lui sempre avversato e rifiutato, lo vediamo vivere in solitudine nei pressi di un villaggio. Trasferitosi in un altro piccolo villaggio, dove assapora i dolorosi aculei di una calunnia che lo vuole defloratore di una giovane fornicatrice, si porta a Scete; da qui, dopo un poco si reca a far visita al grande eremita sant'Antonio del Deserto. Dieci anni dopo, forse nel 339-340, è consacrato sacerdote e comincia ad accogliere intorno a sé i primi discepoli che di l?í a sedici anni, intorno al 356, si fanno così? numerosi da dar corpo ad una vera e propria comunit?à nella valle di Scete. Nel 373-375 la tradizione lo vuole in esilio insieme con Macario d'Alessandria su un'isola dove viene relegato da Lucio, vescovo ? proprio partendo da alcune fonti arabe, che intendiamo qui presentare la Vita di san Macario il Grande, generalmente attribuita al monaco Serapione, discepolo di sant'Antonio del Deserto. L'edizione che proponiamo ? basata sull'esame di alcuni manoscritti conservati nel monastero meglio conosciuto come Dayr anba Maqar o Dayr Abu Maqar, situato lungo la strada tra il Cairo e Alessandria. Costituiscono il nucleo di una tradizione di scrittura di ambiente egiziano, con il proprio epicentro nel monastero di Abu Maqar. A questi abbiamo aggiunto, come vedremo, un manoscritto proveniente dal monastero di anba Bishoi. Per meglio ampliare, tuttavia, il raggio di ricerca, abbiamo creduto opportuno studiare e analizzare anche i manoscritti relativi alla Vita di san Macario, conservati nella Biblioteca Nazionale di Parigi, lasciando ad essi le numerazioni adottate da Troupeau, ma dando pi?ù specifiche indicazioni sui contenuti dei medesimi. Costituiscono, stando almeno alla provenienza, un gruppo che potremmo considerare siriano. Non abbiamo invece ritenuto opportuno ampliare questa pubblicazione della Vita con due altre sezioni concernenti, l'una, l'esilio di Macario e i suoi Apophtegmata e Virt?ù, l'altra.

SOMMARIO:

Bibliografia
Cenni sulla vita e descrizione dei manoscritti

CAP. I Preambolo: Autore della Vita - Utilità dei Libri Sacri - Proposito di scrivere la Vita

Cap. II I genitori di san Macario: Il padre Abramo e la madre Sara - Malvagità di Satana - Dio promette loro un figlio - In un nuovo villaggio - Il prete Abramo ha una seconda visione

Cap. III Nascita e giovinezza di san Macario: Descrizione del bimbo - Macario è consacrato anagnoste - I sacerdoti lo costringono a sposarsi - e lo ordinano diacono - Il Santo vede un uomo di luce - Morte della moglie - Felicità dei genitori

Cap. IV Macario vuole consacrarsi a Dio: Macario distribuisce i suoi beni ai poveri - San Macario e l’eremita - L’eremita ha una visione - San Macario è ordinato prete

Cap. V San Macario si stabilisce nel deserto: Tentazioni del diavolo - San Macario è accusato di fornicazione - Punizione della donna

Cap. VI Macario e il Cherubino: Gli appare il Cherubino - San Macario vede una luce nella notte - San Macario si appronta una grotta

Cap. VII Macario e sant’Antonio: Macario va da sant’Antonio - Macario torna alla sua cella - Assalti dei demoni

Cap. VIII Va un’altra volta da sant’Antonio: Morte di sant’Antonio

Cap. IX Diviene padre di molti monaci:  Accoglie i primi discepoli - Gli assalti dei demoni si ripetono - Ha un’altra visione - I monaci scavano un pozzo

Cap. X San Macario Taumaturgo: San Macario guarisce i malati - Si rinnovano gli assalti dei demoni - Gli appare nuovamente il Cherubino - Si imbatte in due anacoreti nel deserto interno

Cap. XI San Macario debella i maghi: Come servire e glorificare Dio - Soccorre una povera vedova - Cristo e il Maligno

Cap. XII San Macario visita diversi luoghi: Nel villaggio di Tarnut - Ode ancora una voce dal cielo - San Macario va ad Abrunutis - San Macario e Mosè il Nero

Cap. XIII Macario e il vescovo Isacco:  San Macario ed altri monaci - San Macario resuscita un morto - Dialogo tra san Macario e l’idolatra - Dialogo tra san Macario e il vescovo Isacco

Cap. XIV San Macario e gli ammalati: La pecora e il lupo - San Macario e i diavoli

Cap. XV La vecchiaia di san Macario: Ultimi attacchi dei demoni - Profezia di san Macario sui quattro monasteri - Diffusione del monachesimo

Cap. XVI Vigilia della morte: Ancora i demoni - San Macario si prepara a morire

Cap. XVII Morte di Macario: La morte si avvicina - Riceve la visita di Antonio e di Pacomio - San Macario esala lo spirito - Traslazione del corpo nel villaggio natio

Epilogo, Elogio delle virtù di san Macario
Indice dei nomi e dei luoghi
Indice generale

     


 FCCOS main

cyber logo footer
Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created/updated: Saturday, December 8, 2008 by J. Abela ofm / E. Alliata ofm / fccos
This page makes use of Javascript and Cascading Style Sheets - Space by courtesy of Christus Rex
logo