Phone: 972-2-6266592/3; Fax: 972-2-6284717; eMail fpp@bezeqint.net

Luce e vita nelle
antiche lucerne cristiane della Terra Santa

STANISLAO LOFFREDA

Museum 13
Pagine: 53
Prezzo: US $ 15.00

Il tema di Cristo-luce è centrale in certi libri neotestamentari, specialmente nel Vangelo di Giovanni e ha vaste risonanze nell'architettura e nella liturgia cristiana. Da parte loro, le lucerne bizantine della Terra Santa, essendo prodotte dal popolo e per il popolo, offrono un indice insospettato della profondità con cui questo stesso tema era penetrato negli strati più umili del popolo e della freschezza con cui veniva espresso nella vita quotidiana sia attraverso simboli che attraverso iscrizioni.

L'A. tratteggia anzitutto lo sviluppo tipologico delle lucerne palestinesi a partire dalla loro origine nel secondo millennio, e insistendo poi sul sorprendende fenomeno delle frequenti iscrizioni che accompagnano le lucerne bizantine, dando alcuni avvertimenti pratici a chi ne volesse affrontare o per lo meno seguire la lettura proposta

Nel capitolo II sono proposti vari esempi di scritte che riproducono la formula "la luce di Cristo illumina tutti" così come era usata nella liturgia greca oppure attraverso varianti. Sono segnalate scritte con apostrofi poetiche alle lucerne stesse, oppure contenenti il gentile augurio di buona sera; scritte con abbreviazioni e lettere simboliche, lucerne espressamente presentate come eulogie e contenenti vari concetti biblici sia dell'Antico che del Nuovo Testamento.
Finalmente nel capitolo III viene esposto il significato delle lucerne: la loro frequenza, il carattere popolare, la rappresentazione dell'albero paradisiaco della vita attraverso la croce e la palmetta stilizzata, la simbologia battesimale, il concetto fondamentale di luce e finalmente l'uso e diffusione di quelle lucerne nella vita quotidiana.

DESTINATARI: L'A. si rivolge con stile piano e con numerose foto a colori a tutti coloro che attraverso il battesimo sono diventati "figli della luce" e che bramano un contatto diretto con le antiche testimonianze della fede cristiana.

AUTORE: è licenziato in Sacra Scrittura (Roma 1961), laureato in Teologia Biblica (Gerusalemme 1962), e ha conseguito il titolo di Master of Arts con specializzazione in Archeologia all'Oriental Institute of Chicago (1967). E' professore ordinario di archeologia presso lo Studium Biblicum Franciscanum dove ha ricoperto la carica di direttore negli anni 1978-1990. Ha preso parte attiva agli scavi di Choga Mish in Iran (1965-1966), di Selenkeiye in Siria (1967), di Tabgha (1968) e di Cana (1969) in Galilea. A partire dal 1968 ha lavorato ininterrottamente a fianco di Virgilio C. Corbo negli scavi di Cafarnao (1968-1986), di Magdala (1971-1976) e di Macheronte (1978-1981). Oltre a vari articoli di carattere scientifico, è autore dei seguenti libri: Scavi di et-Tabgha (1970), Cafarnao. II: La Ceramica (1974), I Santuari di Tabgha (1975) (edizioni in varie lingue), Lucerne Bizantine in Terra Santa con Iscrizioni in Greco (1989), Cafarnao (1994-96) (edizioni in varie lingue), Padre Virgilio C. Corbo. Una vita in Terra Santa (Bottini C. ed.) (1994), Luce e vita nelle antiche lucerne cristiane della Terra Santa (1995).

  FPP Main  



 

Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created / Updated Sunday, December 23, 2001 at 09:42:02 by John Abela ofm
Web site uses Javascript and CSS stylesheets - Space by courtesy of Christus Rex

© The Franciscans of the Holy Land and Malta

cyber logo footer