Phone: 972-2-6266592/3; Fax: 972-2-6284717; eMail fpp@bezeqint.net

La ceramica di Macheronte e dell'Herodion
(90 a.C. - 135 d.C.)

STANISLAO LOFFREDA

COLLANA: Studium Biblicum Franciscanum. Collectio maior 39

Pagine: 227
Prezzo: US $ 50.00

Lo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme ha scavato, sotto la direzione di Virgilio C. Corbo, la reggia-fortezza dell'Herodion negli anni 1962-1967 e di Macheronte dal 1978 al 1982. Le due reggie-fortezze sono conosciute a livello mondiale soprattutto per la loro connessione con eventi e personaggi del Nuovo Testamento. L'Herodion infatti, a oriente di Betlemme, è il luogo dove Erode il Grande volle essere sepolto, mentre Macheronte, al di là del Mar Morto, è la fortezza dove il tetrarca Erode Antipa tenne prigioniero e poi mise a morte Giovanni Battista, il precursore di Gesù. La storia delle due roccaforti coincide soltanto a partire da Erode il Grande fino alla prima guerra giudaica quando ambedue furono conquistate da L. Basso. D'altra parte Macheronte vanta una precedente fortezza, costruita da Alessandro Ianneo verso il 90 a.C. e distrutta da Gabinio nel 57 a.C., mentre l'Herodion, a differenza di Macheronte, fu rioccupata nella seconda guerra giudaica del 135 d.C. La presente monografia è riservata alla ceramica. Sono stati studiati 7091 esemplari di vasi, di cui 4537 appartenenti a Macheronte e 2554 all'Herodion. Il cospicuo materiale fittile offre la possibilità di individuare le tipologie ricorrenti in questa regione fra il 90 a.C. circa e il 135 d.C. Di particolare interesse sono i lotti riferibili agli anni intorno al 57 a.C. (data di distruzione della fortezza asmonea di Macheronte) e agli anni che precedettero lo smantellamento delle due fortezze nel 72 d.C. al termine della prima guerra giudaica. Il materiale è stato presentato anzitutto secondo ottantadue gruppi e poi secondo i più significativi contesti stratigrafici, tenendo nel debito conto anche il raffronto con i risultati di altri scavi e studi. Il testo è arricchito da 1657 disegni, 11 grafici, 66 foto e 5 tavole.

SOMMARIO: Introduzione - Anfore locali - Brocche, fiasche, orcioli, vasetti vari - Pentole, tegami, coperchi - Ciotole, tazze, piatti, crateri - Ceramica elegante, terra sigillata, lucerne, anfore importate, vasi in vetro e in pietra - Ceramica dell'Herodion - Alcuni raggruppamenti di ceramica - Descrizione della ceramica - Cataloghi - Statistiche e conclusioni.

DESTINATARI:Studiosi e studenti di archeologia, di storia delle origini cristiane, di storia e geografia delle terre bibliche; biblioteche di università e di istituti di scienze religiose.

AUTORE: Licenziato in Sacra Scrittura (Roma 1961), laureato in Teologia Biblica (Gerusalemme 1962), e ha conseguito il titolo di Master of Arts con specializzazione in Archeologia all'Oriental Institute of Chicago (1967). E' professore ordinario di archeologia presso lo Studium Biblicum Franciscanum dove ha ricoperto la carica di direttore negli anni 1978-1990. Ha preso parte attiva agli scavi di Choga Mish in Iran (1965-1966), di Selenkeiye in Siria (1967), di Tabgha (1968) e di Cana (1969) in Galilea. A partire dal 1968 ha lavorato ininterrottamente a fianco di Virgilio C. Corbo negli scavi di Cafarnao (1968-1986), di Magdala (1971-1976) e di Macheronte (1978-1981). Oltre a vari articoli di carattere scientifico, è autore dei seguenti libri: Scavi di et-Tabgha (1970), Cafarnao. II: La Ceramica (1974), I Santuari di Tabgha (1975) (edizioni in varie lingue), Lucerne Bizantine in Terra Santa con Iscrizioni in Greco (1989), Cafarnao (1994-96) (edizioni in varie lingue), Padre Virgilio C. Corbo. Una vita in Terra Santa (Bottini C. ed.) (1994), Luce e vita nelle antiche lucerne cristiane della Terra Santa (1995).

  FPP Main  



 

Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created / Updated Sunday, December 23, 2001 at 02:20:35 by John Abela ofm
Web site uses Javascript and CSS stylesheets - Space by courtesy of Christus Rex

© The Franciscans of the Holy Land and Malta

cyber logo footer