logog

© franciscan cyberspot


CUSTODY OF
THE HOLY LAND,
Franciscan Friary,
St. Francis Str. 1,
Jerusalem



MENU
LATEST
CUSTODY
COMMUNICATIONS
SBF
FPP
CIC
FAI
SHRINES
VIA CRUCIS
PILGRIMS
MADABA MAP

ACRI: IX CENTENARIO DELLE REPUBBLICHE MARINARE ITALIANE
 – Commemorazione dei Caduti italiani in Medio Oriente

Data: 13.11.2004
Fonte: Custodia di Terra Santa

Nell’ambito delle manifestazioni organizzate per il IX Centenario della presenza delle Repubbliche Marinare Italiane in Acri, la CTS in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Israele (l’Istituto Italiano di Cultura e l’Ufficio dell’Addetto Militare), il 13 novembre u.s. hanno vissuto una celebrazione ufficiale per commemorare i Caduti del Medio Oriente.
Alla cerimonia liturgica, svoltasi nella suggestiva chiesa di San Giovanni d’Acri e presieduta dal Cappellano militare incaricato p. Quirico Calella, hanno preso parte l’Ambasciatore d’Italia Ecc. Sandro del Bernardin, l’Addetto Militare Col. Alessandro Veltri con i militari e i carabinieri in servizio presso l’Ambasciata di Tel-Aviv, il Col. Diego Eramo Deputy Head of Mission della Temporary International Presence in Hebron (TIPH) con i Carabinieri della TIPH di stanza ad Hebron, il Sig. Francesco Manca Senior Advisor degli Osservatori della United Truce Supervision Organization (UNTSO) con alcuni Osservatori UNTSO, l’Addetto Reggente dell’Istituto Italiano di Cultura di Haifa Dott. Edoardo Crisafulli, Religiosi, Religiose e un nutrito numero di italiani residenti in Israele.
Durante l’Eucaristia si è pregato per i Caduti di tutte le guerre in particolare per le vittime del Medio Oriente: i quattro elicotteristi scomparsi qualche anno fa in Libano e i diciannove italiani deceduti lo scorso 12 novembre 2003 a Nassiriyya.
Significativa la scelta del luogo prospiciente il Golfo di Acri che durante la storia è stato teatro di innumerevoli battaglie fino alle due Guerre Mondiali. Durante la Seconda fu tragicamente abbattuto il sommergibile italiano Scirè che ora giace sul fondale presso Haifa e le cui vittime sono state solo recentemente traslate nel Sacrario Militare dei Caduti d’Oltremare a Bari.
A rendere l’atmosfera ancor più toccante e partecipata hanno contribuito i maestri di musica Igor Brov e Elias Shishkowitz con l’esecuzione a piano e violino di brani di Hendel (Largo in G), Shubert (Ave Maria), Frank (Panis Angelicus) e in ultimo dell’Inno Nazionale di Mameli cantato con commozione da tutti i partecipanti.
Oltre che per i Caduti che hanno perso la vita per «conquistare, difendere e mantenere la pace, ciò che costituisce l’unico scopo delle missioni di pace dell’Italia tuttora attive nel mondo» – come ha sottolineato l’Addetto Militare Veltri – , si è pregato per la pace. L’Ambasciatore De Bernardin ha usato parole di speranza nella risurrezione dei giusti e di solidarietà per le migliaia (più di 9.000 unità) di militari italiani attualmente impegnati in missioni di pace.
Al congedo un carabiniere ha recitato la preghiera di affidamento alla Protettrice dell’Arma, la Virgo Fidelis – la cui festa liturgica si celebrerà il 21 p.v. –, dopo che il Col. Veltri ha letto la preghiera del soldato, posticipando così anche la Giornata delle Forze Armate del 4 novembre.
Terminato il rito religioso tutti i convenuti hanno assistito ad un mini concerto nella splendida cornice della Cripta di S. Andrea appena ripristinata (cfr. 18 settembre 2004). I maestri hanno eseguito il Sogno di Schumann e il popolare Santa Lucia che ha suscitato l’accompagnamento canoro dei presenti.
Infine tutti sono stati invitati ad un ricevimento nel salone del Terra Santa School nel Khan el-Franji apparecchiato a base dei piatti tipici delle Repubbliche Marinare dalle signore dell’Associazione «Amicizia Italia Galilea 2000».

Il p. Calella ha ricordato a tutti i prossimi appuntamenti e attività in programma per il Centenario:

   1) Nei mesi di gennaio-marzo 2005 a Tel-Aviv e Acri (date da definire) in collaborazione con gli Istituti di Cultura di Tel-Aviv e Haifa: Conferenze della Dott.sa Elisa Pasqualetto sul quartiere dei veneziani in Acri e della Dott.sa Barbara Zerbini sul quartiere dei genovesi in Acri;

   2) Tourné (20-25 aprile 2005) dell’orchestra Baroqu’ Ensemble diretta dal M. p. Renato Beretta col Coro Ars Cantica di Milano che presenterà la Petit Messe Solennelle (per soli, coro, due pianoforti e armonium) di G. Rossini a Tel-Aviv (21/4), Betlemme (22/4), Gerusalemme (23/4), Nazaret (24/4) e Acri (25/4).

   3) Restauro conservativo delle rovine del Porto dei Pisani, con un progetto preventivato dal Comune di Pisa in collaborazione con la Custodia di Terra Santa, l’Israel Antiquities Authority, il Comune e l’Ufficio Sviluppo di Acri.

   4) Tourné della Banda Giovanile degli strumenti a fiato di Cisternino diretta dal M. Semeraro (maggio-giugno 2005)

   5) Regata di imbarcazioni delle quattro ex Repubbliche Marinare di Amalfi, Genova, Pisa e Venezia nel Golfo di Acri (in preparazione).

SDL


bullet  News Main                                                 Custody Main  bullet

rightlogo

 

FOLLOW THIS LINK IF YOU WANT TO Contact us - Contattaci - Contacte con nosotros

Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created / Updated Friday, 8 October, 2004 at 7:46:35 am by J. Abela, E.Alliata, E. Bermejo
Web site uses Javascript and CSS stylesheets - Space by courtesy of Christus Rex

© The Franciscans of the Holy Land

cyber logo footer