logog

© franciscan cyberspot



CUSTODY OF
THE HOLY LAND,
Franciscan Friary,
St. Francis Str. 1,
Jerusalem



MENU
LATEST
CUSTODY
COMMUNICATIONS
SBF
FPP
CIC
FAI
SHRINES
VIA CRUCIS
PILGRIMS
MADABA MAP

"SEMINALAPACE": DA PROGETTO AD ASSOCIAZIONE

Data: 3.10.2005
Fonte: Custodia di Terra Santa

Riportiamo il messaggio inviato ai genitori adottivi di 330 bambini/e e ragazzi/e della Scuola di Terra Santa di Betlemme e ai - complessivamente più numerosi - benefattori una tantum, lettori della rivista bimestrale "La Terra Santa".

In allegato - attraverso le "Brevi note sul Terra Sancta College di Betlemme" e la notizia della Costituzione dell'Associazione "Seminalapace onlus" - informiamo sul quando, come e perché è nato il Progetto "seminalapace" (seminalapace.org) patrocinato da Mons. Rodolfo Cetoloni ofm, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza.


Carissimi,

come vi avevo con Angela annunciato il 20 marzo scorso, di ritorno dal breve ma intenso soggiorno nella Terra di Gesù, il nostro e vostro rapporto con la Terra Santa si è ulteriormente rafforzato. Ne sono prova la costituzione dell’Associazione "seminalapace onlus", circa la quale – nella lettera allegata – troverete informazioni dettagliate e l’invito ad aderirvi, e pure l’esito del mio ultimo viaggio in T.S. (25 luglio-7 agosto), vissuto in parte con un gruppo di pellegrini della Opera Romana, in parte autonomamente, avvicinando situazioni di bisogno e Cattolici (Frati, Suore, Religiosi di diverse Congregazioni, Laici) dediti alla carità e alla testimonianza.

Dal 25 al 30 luglio – insieme a mio marito e a fr. Franco, che da Gerusalemme è venuto ad incontrarci all’aeroporto e che è stato con noi per tutto il periodo della nostra permanenza – da pellegrini abbiamo sostato e pregato al Monte Carmelo, a Nazaret, al Tabor, nei luoghi della predicazione di Gesù (Monte delle Beatitudini, Tabga, Cafarnao, Lago di Tiberiade, Cana di Galilea… ), presso il Giordano, e poi a Betlemme e nei Santuari di Gerusalemme.
Particolarmente importanti gli incontri a Nazaret con le Clarisse, presso il cui Monastero ha vissuto per 3 anni (1897-1900), in preghiera e raccoglimento, Charles de Foucauld, ed a Betlemme con le Suore dell’Emmanuel: ad Esse e alla loro preghiera abbiamo affidato l’esigenza di pace e di giustizia dei popoli, ciascuno di Voi e anche la sempre più seria situazione dei Cristiani di Terra Santa.

Dal 31 luglio al 6 agosto abbiamo invece visitato le Opere sia della Custodia di T.S., sia di altre Congregazioni cattoliche: quindi, anche la Scuola di T.S. a Betlemme, a cui siamo tutti particolarmente interessati e circa la quale certamente attendete notizie.
Ebbene, sappiate che – se non ci è stato possibile incontrare P. Marwan in Marcia per la Pace lungo le strade di Galilea insieme a Confratelli della Custodia, Suore e giovani – l’accoglienza ricevuta da quanti stavano preparando il grande Istituto al prossimo inizio dell’anno scolastico ci ha riempito di gioia.

Gioia vera, gioia grande, benché la situazione oggettiva di Betlemme – sotto gli occhi di tutti e chiaramente illustrata dal responsabile delle Case Nove, P. Severino ofm – resti grave e, in quanto causa di ulteriori motivi di malessere, per i residenti (e, pertanto, anche per i Cristiani locali) molto difficile.
Ferrei check-point d’ingresso, Muro ormai terminato, la certezza di prossimi insediamenti di coloni a ridosso della Città (i lavori sono quasi ultimati), l’altissima disoccupazione, la mancanza di servizi fondamentali (ospedale efficiente, ecc.), incomprensioni e… tensioni fan sì che pochissimi pellegrini, a cui peraltro è consentito di accedervi e di pregare nel Luogo in cui Gesù è nato, vi sostino.
Con ritardo e non sempre essi possono, quindi, capire qual è la condizione che i residenti vivono e quanto sia difficile – anche per le anime belle e generose che conosciamo (e ne conosciamo tante) – esercitare la Carità di Cristo, che trae dalla Fede fondamento, ed averne conforto…
Altrettanto abbiamo fatto a Gerusalemme, ad Acri, a Gerico, ad Haifa…

A Gerusalemme ho consegnato al Padre Custode lo Statuto dell’Associazione. Egli mi ha pregato di comunicarVi la Sua gratitudine e ha riconfermato il Suo impegno a seguirci: cosa di cui abbiamo assolutamente bisogno tanto più che la situazione generale – nonostante l’incremento di pellegrini ed il ritiro di 8000 coloni dalla striscia di Gaza, che rende possibile la sistemazione, dopo 38 anni di occupazione, di un milione e mezzo di Palestinesi – resta molto delicata e assai problematica per tutti.
Perciò – come Vi ho detto – anche per i Cristiani e in particolare per i Cattolici, di cui sono parte essenziale non solo i Francescani, che sono lì da oltre 8 secoli, gli appartenenti ad altre Congregazioni religiose e i Volontari, ma anche gli Arabi-cristiani.

Potete dirmi che quanto Vi comunico non è una novità. Ne ha parlato, infatti, a più riprese – tra l’altro – anche il bimestrale della Custodia "La Terra Santa", a cui siete in gran parte abbonati.

Forse però non ci sono del tutto chiare la consistenza e le conseguenze del fenomeno.

Facciamo, quindi, parlare i numeri: nel 1948 (anno della nascita dello Stato d’Israele) i Cristiani rappresentavano complessivamente il 14% della popolazione; ora sono il 2% cioè 170.000 (90.000 Ortodossi e 80.000 Cattolici, abitanti per il 60% in Israele e per il 40% nei Territori occupati).

E – per esemplificare – citiamo i dati di Betlemme: nel 1863 quasi completamente cristiana, nel 1950 cristiana per il 75 per cento, nel 2002 cristiana per il 30 per cento, oggi cristiana al 12 per cento: dati significativi, che ci invitano a rileggere con attenzione il Documento ONU del dicembre 2004 (v. La Terra Santa, 2005 n. 4, pp. 33-36).

Infine accenniamo alle cause dell’esodo dei Cristiani – l’immigrazione di massa degli Ebrei, l’interminabile lacerante conflitto israelo-palestinese, le continue opposte tensioni, l’impossibilità di condurre una vita degna di questo nome – sulle quali si sofferma La Terra Santa del 3° bimestre del 2003 alla quale Vi rimandiamo, ed alle sue conseguenze.

Evidentemente, i Cristiani e in particolare i Cattolici sanno di essere e «si sentono sempre di più piccola minoranza» (v. Mons. Pietro Sambi, Delegato apostolico di Gerusalemme, in La Terra Santa, 2005 n. 3, pag. 51), anche se – testimoniando e operando nonostante disagi e rischi crescenti (v. P. Pierbattista Pizzaballa, Custode di T.S., nel Corriere della Sera del 4 settembre 2005) – continuano a «trasmettere la visione cristiana della vita e della persona umana» (v. La Terra Santa, 2003 n. 3, pp. 41-49) e ad «assolvere il mandato della Chiesa Madre, che è la Chiesa degli Apostoli, la Chiesa dei Luoghi Santi, la Chiesa del Vangelo» (v. Mons. Giacinto Marcuzzo, Vescovo ausiliare di Gerusalemme, in La Terra Santa, 2005 n. 4, pagg. 32-33).

Come potete constatare, la mia relazione – questa volta – ha insistito sulla situazione dei Cristiani e, in particolare, dei Cattolici di Terra Santa. L’ho fatto non solo perché è drammaticamente reale, ma anche perché l’ignorarla, il sottovalutarla oggi può avere – entro poco tempo – irrimediabili conseguenze.
Non dimentichiamo che i nostri Missionari e in particolare i Francescani, a cui la Santa Sede affidò la Custodia dei Luoghi Santi nel lontano 1342, sono là anche per noi, per ogni uomo della terra che chieda giustizia e pace!
Preghiamo, quindi, per Loro affinché Dio Onnipotente e Misericordioso, per intercessione di Maria Santissima e di San Francesco, guidi i Loro passi e rafforzi – rendendola feconda – la Loro fedeltà.

Vi abbraccio
Mariuccia Malesani Valente

Torino, 07.09.2005


Mariuccia Malesani Valente
corso A. Tassoni, 18
10143 Torino
tel. 011/ 749 71 73



ALLEGATI

1. "Brevi note sul Terra Sancta College di Betlemme"

2. Notizia della Costituzione dell'Associazione "Seminalapace onlus"


bullet  News Main                                                 Custody Main  bullet

rightlogo

 


FOLLOW THIS LINK IF YOU WANT TO Contact us - Contattaci - Contacte con nosotros

Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created / Updated Friday, 8 October, 2004 at 7:46:35 am by J. Abela, E.Alliata, E. Bermejo
Web site uses Javascript and CSS stylesheets - Space by courtesy of Christus Rex

© The Franciscans of the Holy Land

cyber logo footer