Franciscan Custody of the Holy Land - 06/03/2000 info: custodia@netvision.net.il
Custodia di Terra Santa
Attività scientifica

L’attività scientifica dello Studium Biblicum Franciscanum è nota in tutto il mondo della cultura biblica ed archeologica. La realizzazione della nuova sede dello SBF (inaugurata il 17 novembre 1991 dal Prefetto della Congregazione per l’educazione cattolica e dal Ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori) è la tappa finale di una serie di interventi in tutto il complesso della Flagellazione, atti a rendere lo Studium adeguato alle esigenze di un Centro veramente moderno.

Come Centro di ricerche si dedica alla riscoperta dei Luoghi Santi del Nuovo Testamento e della Chiesa primitiva in Terra Santa, allo studio delle fonti letterarie (testi giudaici e cristiani, antichi itinerari in Terra Santa), alla illustrazione dei Santuari della Redenzione. Conduce ricerche bibliche sotto l’aspetto esegetico, teologico, linguistico e ambientale.

Come Centro didattico rilascia i gradi di Licenza (2 anni) e di Laurea (2 anni) in Teologia biblica, un Diploma superiore in scienze biblico-orientali (1 anno) e un Diploma di Formazio-ne biblica. Organizza settimane di aggiornamento biblico, convegni e corsi di formazione per le guide di Terra Santa. Il programma di studi comprende lingue orientali antiche, introduzioni speciali all’Antico e Nuovo Testamento, esegesi e teologia biblica, storia e geografia delle terre bibliche, archeologia biblica e cristiana antica, topografia di Gerusalemme, escursioni guidate in Terra Santa, Giordania, Egitto, Sinai.

La produzione scientifica dello SBF si esprime in quattro collane e una rivista annuale: Collectio Maior (dal 1941, 36 volumi), Collectio Minor (dal 1961, 33 volumi), Analecta (dal 1962, 33 volumi), Museum (dal 1976, 9 volumi), Liber annus (dal 1951), 40 volumi).

Lo SBF è aperto a studenti di qualsiasi nazionalità, religiosi e laici, uomini o donne. Gli studenti provengono per lo più dall’estero, ma non mancano quelli locali, anche non cattolici.

Fanno parte dello SBF il Museo Archeologico (che documenta, fra l’altro, gli scavi realizzati dagli uomini dello SBF a Nazareth, Cafarnao, Dominus Flevit, Monte degli Olivi, nei santuari di Gerusalemme e dintorni, nel deserto di Giuda, in Transgiordania, in Galilea e nelle due fortezze erodiane dell’Herodion e di Macheronte) e la Biblioteca specializzata, con oltre trentamila volumi e circa quattrocento riviste.

Il mondo culturale interessato soprattutto agli studi orientali conosce anche il nostro Centro di Studi Orientali del Cairo. Il suo scopo è lo sviluppo delle scienze orientali riguardanti le comunità cristiane del Medio Oriente e la documentazione sulla vita e la storia dei Francescani in Terra Santa, come continuazione dell’opera del P. Girolamo Golubovich OFM. L’attività principale del Centro è costituita dalle pubblicazioni. Il Centro dispone di una biblioteca unica nel suo genere: oltre 30.000 volumi e circa 200 riviste, e una buona collezione di manoscritti orientali in arabo, siriano, copto, armeno, turco, persiano, ecc.



Created / Updated Monday, March 06, 2000 at 22:12:14